IL PRESEPIO ENTRA NEL GREST

Durante l’estate quando le scuole sono finite, i libri rimangono chiusi e le giornate soleggiate ci invitano a stare all’aperto può succedere che i nostri ragazzi e ragazze si trovino un po’ spiazzati non sapendo talvolta come riempire questi giorni estivi e di meritate vacanze.

Campi estivi, intrattenimenti e divertimenti sono offerti proprio per colmare quel vuoto lasciato momentaneamente dall’attività scolastica.
In questo periodo in molte parrocchie vengono organizzati i ben noti Grest, che hanno una grande utilità sociale permettendo alle famiglie di tenere occupati i figli mentre le attività continuano e proponendo ai giovani esperienze che altrimenti non conoscerebbero e farebbero.

Ed è proprio in questo ambito che la nostra Sede di Verona dell’AIAP ha accolto con entusiasmo e anche con un atto coraggioso possiamo anche dirlo, l’idea di due parrocchie veronesi, di organizzare e gestire durante i giorni di grest estivo, dei corsi di arte presepistica, invitando i giovani a cimentarsi in questa tecnica.

Parliamo di coraggio perché durante queste torride estati non viene certo alla mente pensare al Natale e al Presepio, ma un po’ di ‘sana follia’ non guasta mai.
Una trentina di ragazzi e ragazze per ogni parrocchia, la parrocchia di Santa Maria Maddalena al Saval di Verona e la parrocchia di San Giovanni Battista in Cadidavid sempre a Verona, si sono cimentati con polistirolo, colla, gesso, colori e tanto entusiasmo portando a termine una scena che rappresenta la Natività

La passione che questi giovani hanno messo nel realizzare le loro opere presepistiche dimostrano ancora di più che “i nostri figli” vanno seguiti e stimolati proponendo loro anche cose semplici, ma originali e stimolanti per la loro creatività

Nella speranza che tra questi “giovani presepisti” nasca la voglia di continuare la bella tradizione di fare il Presepio, dobbiamo ringraziare innanzitutto i co-parroci di Cadidavid don Saccoman e don Marcolini e il curato don Cassin e per la parrocchia di S. Maria Maddalena al Saval il parroco don Elvis Molinarolo, per averci proposto questa bella iniziativa. Un grazie infine a tutti i nostri Soci che con dedizione e passione hanno donato il loro tempo, nella certezza che insegnando a fare il Presepio si insegnano anche tanti altri Valori, che non devono mai venire meno.

Andrea Sartori

Galleria

Pasqua 2022 – Altare con Santo Sepolcro

Sepolcro chiuso

Come Sede di Verona ci è stato chiesto di addobbare l’altare della Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena al Saval per le cerimonie Pasquali di quest’anno. La nostra sede è nata agli inizi degli anni 90 proprio nella parrocchia del quartiere Saval a Verona e quindi abbiamo aderito molto volentieri.

Così semplicemente è stato costruito questo sepolcro in polistirene che al giovedì e venerdì santo è rimasto chiuso. E che, alla domenica di Pasqua, si è aperto per la Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo.

Come per poter rivivere la Sua Passione.

Una volta aperto il sepolcro le donne lo trovarono aperto e la pietra rotolata a fianco, videro così il sepolcro vuoto, con il sudario che avvolgeva Gesù.

È risorto.

Alleluia alleluia.

Grazie agli amici del presepio di Verona: Maurizio, Francesco, Salvatore, Salvino, Abramo.